• Home
  • Trattamenti
  • Ksheera e Thakra dhara, i trattamenti con latte tiepido e latticello

Ksheera e Thakra dhara, i trattamenti con latte tiepido e latticello

Lo Ksheera dhara è un trattamento ayurvedico a favore della testa (e non solo...)

L’ingrediente principale di questo trattamento è il latte tiepido che, lasciato fluire sulla fronte per un determinato tempo, può offrire molti benefici sia a livello fisico che psicologico.

 
 Ksheera dhara e il trattamento

Il trattamento di Ksheera dhara generalmente ha una durata che varia dai 30 ai 45 minuti ed è realizzato a cadenza settimanale regolare (qui in occidente...in India anche tutti i giorni)

Il suo procedimento è molto semplice: per il trattamento di ksheera dhara è utilizzato un tradizionale recipiente in rame o terracotta chiamato patra (si utilizza anche il kindi) che viene usato come tramite per far fluire in maniera costante e continua il latte tiepido sulla fronte ove giace il sesto chakra. È possibile, inoltre, effettuare il trattamento anche su tutto il corpo accompagnandolo da un massaggio lento e rilassante.

 
Ksheera dhara e i benefici

E' un trattamento molto efficace per porre rimedio a diversi malesseri e problematiche.

  • Migliora alcune tipologie di artrite, in particolar modo quelle legate al bruciore e intorpidimento;
  • Rilassa il corpo e la mente sottoposte a situazioni di stress e di ansia;
  • Permette un’azione rivitalizzante e rigenerante per il corpo;
  • Permette una corretta circolazione sanguigna;
  • Lubrifica le articolazioni;
  • Allevia dolori, spasmi, rigidità dei muscoli e delle articolazioni.

 

Il Thakra dhara (Takra=latticello; Dhara=versare nella corrente) è un trattamento tradizionale ayurvedico che permette di assicurare benefici al corpo e alla mente.

Questo trattamento prevede che il latticello sia versato sulla parte specifica da curare a seconda del bisogno e dei disturbi. In particolar modo, è un trattamento da realizzare nel caso di ipertensione.

Le tipologie del Thakradhara


Esistono tre tipologie di Thakradhara:

  • Takra Shiro Dhara, realizzato sulla testa del paziente è utile per alleviare il mal di testa e ipertensione;
  • Takra Kaya Dhara, chiamato anche Sarvanga Thakra dhara e realizzato su tutto il corpo, un trattamento utile per alleviare lo stress e la fatica.
  • Takra Ekanga Dhara è il trattamento di Thakra dhara realizzato solo su una parte specifica del corpo in maniera tale da risolvere malesseri localizzati.


Il Thakradhara e il trattamento

Il trattamento di Thakra dhara prevede tre differenti fasi:

  • Il Purva karma, ovvero le procedure pre-trattamento come l’esame del paziente e dei suoi disturbi;
  • Il Pradhana Karma, ovvero il trattamento vero e proprio;
  • Il Paschat Karma, il post- trattamento e i trattamenti da svolgere secondariamente

Il trattamento vero e proprio prevede che il latticello sia versato sulla fronte del cliente. Così come il classico rituale di Shirodhara, infatti, il latticello permette di infondere energia come l’olio, permettendo di contrastare l’invecchiamento e favorire la riduzione delle contratture muscolari.

Il trattamento, per garantire tutti i benefici del caso, dovrebbe essere praticato di mattina almeno 3-4 giorni (o per 7 giorni consecutivi) a settimana e dovrebbe avere una durata, generalmente, di 45- 60 minuti.

Takradhara e i paschat karma


Dopo il trattamento vero e proprio, esistono i trattamenti Paschat Karma da eseguire secondariamente.

  • Tala Dharana. Il Tala Dharana è un trattamento utile per combattere il caldo indotto dalla procedura di Thakra dhara. Alcune persone, infatti, di costituzione Vata o Kapha, possono soffrire di questo disagio;
  • Svedana. Dopo il Thakra dhara, l’operatore sceglie di eseguire un trattamento di Svedana soprattutto se il cliente è iperteso e appartiene, in maniera correlata, alla costituzione dosha Vata e Kapha.
  • Snana. Dopo il trattamento di Svedana, a volte è consigliabile sottoporsi ad uno snana, ovvero un bagno di acqua calda;
  • Nitya Virechana. È possibile che non tanto l’operatore ayurvedico quanto il dottore preferisca, prima di svolgere il trattamento, di dare un lieve lassativo al paziente in maniera tale da depurare il corpo nonché mantenere la mente leggera e rilassata.
  • Vyadhihara Ghrita. Alternativa al lassativo quotidiano, è il ghee medicato che dovrebbe essere assunto tramite latte caldo prima di andare a letto. Generalmente, questo trattamento è consigliato ai clienti che soffrono di ipertensione o che appartendono al Dosha Pitta o alla costituzione Vata-Pitta.

Il Takra Dhara e i benefici

Il Takra Dhara è uno strumento molto efficace e completo per alleviare molti malesseri come:

  • L’ipertensione;
  • I problemi legati al sonno come ad esempio l’insonnia;
  • Cefalee e malditesta;
  • Porre rimedio alle forti situazioni di stress e fatica;
  • La caduta prematura dei capelli;
  • La psoriasi;
  • Perdite di memoria (legate anche a malattie neurodegenerative).

Inoltre può;

  • Equilibrare gli eccessi legati a tutte e e tre le costituzioni Dosha;
  • Rafforzare il sistema immunitario;
  • Curare problemi legati al sistema urinario e cardiaco;
  • Risolvere problematiche legate agli organi di senso come gli occhi e le orecchie;
  • Porre rimedio a malattie legate ad un cattivo rapporto con il cibo come l’anoressia;
  • Accelerare il metabolismo.

 

 

 

 

Ayurveda Online - P.IVA 03543290047
Via Parea 11/C Grinzane Cavour - CN
Tel. 392 0773636 Mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Attività professionale di cui la Legge 14 Gennaio 2013, N°4


©2018 Ayurveda Online - Design by ADVERA Comunicazione