Cosa fare prima e dopo una seduta di Massaggio Garbabhyangam

Se è vero che è molto importante conoscere perfettamente le manovre per eseguire Garbabhyangam e ottenere ottimi risultati, per me sono ancora più importanti la preparazione dell'operatore e dell'ambiente!

Massaggio Garbabhyangam: prima del trattamento

Prima di iniziare il massaggio ma, ancor meglio, prima dell’arrivo della cliente, l’operatore dovrà preparare in maniera adeguata la stanza dove sarà svolto il trattamento.

Non è necessaria solo la professionalità, infatti, per eseguire un buon massaggio: per far si che la cliente possa godere di tutti i benefici che il Massaggio Garbabhyangam offre, sarà necessario coinvolgerla sensorialmente attraverso alcuni accorgimenti:

  • La stanza dovrà essere pulita, silenziosa e dovrà permettere di accogliere benevolmente la cliente. Proprio per questo, si consiglia di tenere costante la temperatura del luogo (attorno ai 26 gradi) in maniera tale che la donna non abbia freddo. Nel caso, è possibile aiutarsi anche con una termocoperta.
  • Rinnovare l’energia. Cambiare aria e rinnovare l’energia nella stanza è un elemento importantissimo, assolutamente da non sottovalutare, anche durante la stagione invernale. Avete un'altra cliente subito dopo? Non preoccupatevi! È possibile usare, oltre ai tradizionali metodi di riscaldamento, anche le pompe di calore e i termo ad olio che garantiscono il raggiungimento, in breve tempo, della temperatura adatta per iniziare la seduta successiva. Per purificare e risanare l’aria viziata, è possibile utilizzare anche dell’incenso (mai durante la seduta eh sempre prima) da usare, però, con prudenza. L’incenso, infatti, dato il suo forte odore, potrebbe disturbare la gestante (io preferisco utilizzare gli oli essenziali nel diffusore ad ultrasuoni)
  • Il Relax. È importante che nella stanza ove si svolgerà il trattamento ci si possa rilassare: per questo, è necessario creare l’atmosfera attraverso della musica rilassante.

Massaggio Garbabhyangam: dopo il trattamento


Abbiamo finito il massaggio… e ora?

Al termine del trattamento, generalmente, si rimuove l’olio in eccesso e si deterge la cute.

La pulizia della pelle è un elemento molto importante poiché una delle finalità del massaggio Garbabhyangam è proprio espellere le tossine, che, portate in superficie, rimangono sulla pelle, disturbandone l’equilibrio. Una delle soluzioni migliori e maggiormente indicate per completare il trattamento è la doccia calda ma se la futura mamma ha poco tempo e quindi non è possibile svolgere il massaggio della testa e del viso, è possibile passare unicamente sulla pelle un asciugamano imbevuto con l’acqua calda in maniera tale da eliminare l’olio in eccesso e asciugare, poi, la cute semplicemente con il lenzuolino dato in dotazione per coprire la cliente.

Nel caso in cui si avesse tempo, certo, la doccia calda rimane uno dei migliori metodi per completare il massaggio: è necessario, però, fare attenzione a quali detergenti utilizzare.

È consigliabile, infatti, non utilizzare detergenti troppo aggressivi ma servirsi di preparazioni della tradizione ayurvedica a base di erbe, legumi e spezie che, grazie alle loro proprietà, agevolano la rimozione dell’olio senza seccare o impoverire l’epidermide: il risultato sarà la pelle ben detersa e pulita. È indispensabile, poi, asciugare con cura anche i capelli in maniera tale da evitare disturbi e fastidi di vario genere.

 

AVVERTENZE: Le indicazioni sopra riportate non sostituiscono in nessun caso il parere di un medico competente ma servono, UNICAMENTE a offrire indicazioni dal punto di vista Ayurvedico per mantenere o ritrovare uno stato di benessere psicofisico. In caso di patologie di qualsiasi tipo è bene consultare sempre prima il proprio medico.

 

Vuoi saperne di più? Accedi al video-corso completo cliccando sul pulsante "Scopri di più"

 

Ayurveda Online - P.IVA 03543290047
Via Parea 11/C Grinzane Cavour - CN
Tel. 392 0773636 Mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Attività professionale di cui la Legge 14 Gennaio 2013, N°4


©2018 Ayurveda Online - Design by ADVERA Comunicazione