Il concepimento in Ayurveda: i consigli per il momento più importante

Nella pratica ayurvedica, lo stato di gravidanza così come le fasi che lo precedono e lo succedono sono considerati ugualmente speciali così come la pianificazione della buona progenia, la cui preparazione e costituzione inizia anche prima del matrimonio.

All'interno dei testi classici, infatti, è indicato quanto importante sia avere dei figli e, in questo contesto, sono inserite precise indicazioni e raccomandazioni che fungono da norme limite per gli sposi nonché futuri genitori:

  • I futuri sposi non devono appartenere alla stessa famiglia e non devono essere legati da alcun legame di parentela per almeno sette generazioni;
  • Non devono essere caratterizzati dalla stessa costituzione psicofisica;
  • Prima di valutare e intraprendere la pianificazione della buona progenia, è necessario valutare in maniera approfondita la salute e l'equilibrio psicofisico dei futuri genitori, in particolar modo:
    • Gli srotas o canali di comunicazione che dovranno essere liberi da ama (tossine);
    • Il potere digestivo e metabolico detto Agni dovrà essere equilibrato e soprattutto non dovrà essere appesantito né disturbato in alcun modo;
    • L'indice generale di energia vitale o Oyas dovrà essere funzionale, pieno e ben identificato;
    • I Dhatu, i tessuti corporei dovranno essere ben funzionanti e il tessuto seminale (Shukra Datu) dovrà essere ben funzionante e di qualità.

Lo stile di vita e il regime alimentare della coppia

Un altro elemento a cui l'Ayurveda presta particolare attenzione è lo stile di vita e il regime alimentare della coppia. Per avere una sana vita anche nell'ambito sessuale, è necessario seguire un buon regime alimentare nonché concedersi terapie e trattamenti fisici utili ad ottenere una vita equilibrata. 

  • Nella dieta maschile sono raccomandate grande quantità di riso, ghee e latte medicato nonché l'utilizzo di piante dolci;
  • Nella dieta femminile, invece, dovrebbero abbondare cibi che aumentano il Pitta Dosha, qualità necessaria per la buon sviluppo dell'ovulo.

Dato che, secondo la filosofia ayurveda, la gravidanza è un atto consapevole e di grande responsabilità per la coppia, questa pratica ha necessità di un'adeguata preparazione a livello fisico, mentale, emozionale e spirituale.

Proprio per questo l'Ayurveda consiglia di prepararsi alla gravidanza, cominciando ad alimentarsi con i giusti alimenti consigliati in maniera tale da avere risultati positivi già a partire dal primo mese.

Inoltre, dal punto di vista mentale e spirituale è consigliato ai futuri genitori di mantenere una buona condotta e lo stato di pace interiore attraverso l'uso corretto dei sensi, la pratica della meditazione e la continua ricerca di sagge compagnie.

Ayurveda: concepimento e gravidanza

Concepire un figlio è una scelta importante  e proprio per questo l'Ayurveda consiglia di arrivare preparati  a questo momento, attraverso pratiche finalizzate alla creazione delle condizioni ideali per la nascita di un bambino forte e sano nonché dotato di buon karma.

La coppia che desidera concepire un figlio necessita, dal punto di vista dell'Ayurveda, di un adeguato periodo di preparazione di almeno sei mesi nei quali l’equilibrio della coppia sarà fondamentale in quanto verrà trasmessa al nascituro. Entrambi i coniugi, prima del concepimento, dovrebbero sottoporsi a due fondamentali tipi di pratiche:

  • La pratica di purificazione;
  • La pratica di fortificazione.

Questi due atti pratiche saranno eseguite in successione e avranno una durata totale di sei mesi: tre dedicati alla purificazione e tre alla fortificazione.

La pratica di purificazione e di fortificazione 

La pratica di purificazione

L'obiettivo che si pone la pratica di purificazione è  eliminare tutte le abitudini dannose nonché depurarsi dagli alimenti considerati tossici.

Durante il periodo prescelto, è preferibile, quindi, che i soggetti coinvolti in questa pratica cambino le proprie abitudini alimentari, intraprendendone altre salutari.  Ad esempio:

  • Il fumo, la droga e l'alcol. Durante la pratica di purificazione entrambi i genitori dovrebbero smettere di fumare, assumere droghe o bere alcool;
  • Il caffè e la cioccolata. Nonostante sia difficile farne a meno, per depurarsi bisognerebbe ridurre l'assunzione di entrambi gli alimenti;
  • I cibi biologici e grezzi. Durante il periodo di purificazione, la tradizione vuole che si consumino prevalentemente cibi biologici e non raffinati come lo zucchero di canna e i cibi prettamente biologici;
  • Per cibi biologici, inoltre, l'Ayurveda propone di favorire l'utilizzo di frutta e verdura (tranne pomodori e peperoni) riducendo il consumo di grassi animali come carne di maiale e latticini.

La purificazione non deve avvenire solo dal punto di vista alimentare, ma tralasciando anche sostanze  generalmente in uso: 

  • Durante il periodo di purificazione, bisognerebbe evitare di assumere farmaci;
  • Evitare di sottoporsi a tinture chimiche per i capelli e tenere pulito l'intestino giornalmente attraverso l’utilizzo di tisane a base di erbe amare;
  • Da non dimenticare l'esercizio fisico che, insieme alla sauna e al bagno turco, dovrebbero essere esercitati quotidianamente. Inoltre, lo yoga e la meditazione saranno strumenti indispensabili per riuscire a focalizzarsi sul feto, fornendo così al bimbo/a che nascerà non solo un’anima positiva ma anche spiritualmente evoluta dotata di un corpo sano e una mente equilibrata.

La pratica di fortificazione

Dopo i primi tre mesi di purificazione, ha inizio il periodo di tempo in cui è necessario fortificare i tessuti attraverso alimenti e rimedi opportuni.

L’Ayurveda dispensa molti consigli in merito:

  • L’utilizzo del chyawanprash. Il Chyawanprash è una sostanza simile ad una marmellata a base di Amla, un frutto ricco di vitamina c ed arricchito con ghee, miele, spezie ed estratti di erbe. Generalmente, questo alimento è consumato a colazione spalmato sul pane o mangiato direttamente al cucchiaino.
  • I ricostituenti tessutali appaiono anch'essi ottimi rimedi. Ogni giorno, si dovrebbero consumare ghee, miele, mandorle e asparagi. Una volta a settimana, invece, si dovrebbe preparare un dessert a base di riso, ghee e latte;
  • I ricostituenti ayurvedici. L'ayurveda, tra i rimedi alimentari, propone anche l'assunzione di tonici sessuali per l'uomo e per la donna. L'aswagandha è un integratore utile agli uomini; per le donne, è invece più adeguato lo Shatavari che svolge la stessa funzione, ma al femminile.
  • Durante il periodo di fortificazione, il massaggio ayurvedico svolge un ruolo molto importante. Questa terapia, infatti, praticata su tutto il corpo utilizzando l'olio di sesamo, può aiutare concretamente il rafforzamento dei tessuti.

 

Vuoi saperne di più? Accedi al video-corso completo cliccando sul pulsante "Scopri di più"

 

 

Ayurveda Online - P.IVA 03543290047
Via Parea 11/C Grinzane Cavour - CN
Tel. 392 0773636 Mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Attività professionale di cui la Legge 14 Gennaio 2013, N°4


©2018 Ayurveda Online - Design by ADVERA Comunicazione